La Chiesa di S. Francesco all'Immacolata è risalente al secolo XIII, fu realizzata dai francescani su un palazzo dei Chiaramonte, donato ai frati. Nel XV sec fu ricostruita. L’esterno della Chiesa, si sviluppa secondo l’asse maggiore delle navate, in lunghezza, presenta un campanile collocato nell’unica torre presente, su quattro di cui, si pensa, fossero state costruite. Essa è composta da tre navate separate da file di colonne. Caratteristici sono gli affreschi del soffitto raffiguranti scene bibliche e sacre. Al suo interno custodisce, oltre ad alcuni dipinti di noti artisti come Antonio Manno, numerose lapidi e tombe di nobili di Ragusa. Importante è quella che si trova nella navata centrale, addossata ad una colonna, nel pavimento e risalente al 1577 in pietra asfaltica. Anche la pavimentazione è realizzata, in parte, con pietra asfaltica, così come un’acquasantiera del XVI secolo all’ingresso. Il Convento francescano è un'unica struttura con la Chiesa, fino a poco tempo fa veniva utilizzato come casa di riposo per gli anziani mentre oggi è adibito a centro accoglienza. Nel giardino che vi permette l'ingresso, vi è conservato l'antico portale gotico, unico resto della prima edificazione.

Accesso Utenti

Contattaci

Tutti i campi sono obbligatori. Non preoccuparti per la tua privacy, con noi è al sicuro!
Please prove you are human!