La ricetta che vi propongo questa settimana è quella delle “Panelle di ceci” o “Panèlle di Cìciri”, squisite frittelle realizzate con farina di ceci alla quale si aggiunge dell’acqua e del sale ed eventualmente anche olio o altri grassi ed ingredienti. Questa preparazione di base in realtà dà origine a gustose preparazioni presenti in molte cucine regionali italiane che ovviamente assumono poi nomi diversi e spesso curiosi. Il nome panelle deriva da pane, cioè piccola massa compatta.

Le panelle infine possono essere realizzate anche con farine diverse, come quella semplice, di granoturco o di fave; ma le classiche panelle, sottili, fritte e condite con sale e prezzemolo tritato, sono quelle più conosciute ed apprezzate soprattutto nel palermitano. Le mie (ossia quelle che vi propongo), sono arricchite da ingredienti che apprezzo molto, ovvero speck e rosmarino.

Un vino che posso consigliare e che si coniuga bene con i legumi e quindi con questo piatto, è un Etna rosato, di colore tendente al rubino, dall’odore intenso e fruttato e dal sapore caldo e pieno; si abbina bene anche a carni bianche e timballi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 750 gr d’acqua;
  • 250 gr di farina di ceci;
  • sale, pepe e rosmarino q.b.;
  • prezzemolo tritato;
  • 50 gr di speck tritato finemente;
  • olio di semi d’arachidi per friggere;
  • succo di limone per condire


Preparazione:

Per preparare le panelle, prendete una pentola antiaderente capiente e inserite tutti gli ingredienti tranne il prezzemolo. Amalgamate con una frusta in silicone per sciogliere eventuali grumi; mettete sul fuoco e cominciate a girare fino a quando il composto non si ispessirà (dopo circa 15/20 minuti) e diventerà molto consistente. A questo punto unite il prezzemolo e versate velocemente (poiché si rapprende subito) in uno stampo da plumcake oleato: fate raffreddare.

Una volta solidificato e raffreddato il panetto di ceci, tagliatelo a fette spesse circa 1/2 cm e friggete cosi le vostre panelle in abbondante olio bollente: servite calde dentro un panino e spruzzate di succo di limone.

 

Potete trovare questa ricetta anche sul mio BLOG

Seguitemi su 

 

Accesso Utenti

Contattaci

Tutti i campi sono obbligatori. Non preoccuparti per la tua privacy, con noi è al sicuro!
Please prove you are human!